Inverno 2011-2012
 
Su
Ricerca dati
Dati analitici rilevati
Dati in tempo reale
Inverno 2002-2003
Inverno 2003-2004
Inverno 2004-2005
Inverno 2005-2006
Inverno 2006-2007
Inverno 2007-2008
Inverno 2008-2009
Inverno 2009-2010
Inverno 2010-2011
Inverno 2011-2012
Inverno 2012-2013
Inverno 2013-2014
Inverno 2014-2015
Inverno 2015-2016
Inverno 2016-2017
Inverno 2017-2018
Inverno 2018-2019
Inverno 2019-2020
Inverno 2020-2021

 

Andamento Inverno 2011-2012.

bulletOttobre - Mese dai 2 volti, tipicamente estivo nella prima settimana con massime costantemente oltre i 25 gradi (+27.2 il giorno 2), una prima irruzione fredda il giorno 9 con +4.9 di minima, ma ancora +26.1 il giorno 12. Poi dal 15 del mese si precipita nel quasi inverno, con minime leggermente sopra lo zero, ma con brina nelle campagne nei giorni 16,17,21,22,23 (+0.1 quest'ultimo giorno) e massime sui 12 gradi con cielo sereno. Praticamente assenti le precipitazioni fino al 25 quando cadono quasi 30 mm.
Media del mese nella norma +13, molto scarse le precipitazioni 34.4 mm
bulletNovembre - Finalmente la pioggia, cadono più di 100 mm nella prima decade con temperature miti a causa dello scirocco, poi entra un po' d'aria fredda da est e le temperature rientrano nella media, ma nella seconda decade un forte anticiclone porta nebbie in pianura e ripetute minime negative (-2.0 il giorno18, -2.4 il 26 ed il 30). La situazione non cambia fino alla fine del mese, la media è di 6,5 gradi, perfettamente nella norma, cadono 118.7 mm di pioggia, 11 le minime negative.
bulletDicembre - Il mese inizia in un contesto nebbioso, poi 2 magnifiche giornate di sole il 7 e l'8 portano la temperatura a sfiorare i 17 gradi. Un po' di freddo arriva il 18 del mese (-3.3)  quando una perturbazione entra nel mediterraneo, lasciando comunque sottovento la pianura padana. Il giorno 20 si scende a -6.1, ma la situazione non si sblocca, precipitazioni assenti e mancanza di neve in montagna, l'anticiclone permane tutto il mese, qualche fronte da nord-ovest passa velocemente e non lascia traccia.
Media del mese +3.14 (mezzo grado sopra la media), cadono 4 mm di pioggia ( 608 mm nel 2011 e 18.5 cm di neve) 20 sono le minime negative.
bulletGennaio - Prosegue la tendenza del mese precedente, l'anticiclone non abbandona le regioni del nord Italia, una debole perturbazione transita il giorno 2 (7 mm di pioggia con qualche fiocco), spira forte il foehn il giorno 6 (76 km/h) e splendide giornate di sole portano la temperatura a 14.7 gradi il giorno 8. Nella seconda decade entra un po' d'aria fredda da est che porta diffuse gelate, nebbie, galaverna e locali episodi di neve chimica, il giorno 18 la giornata è di ghiaccio (-5.6 minima e -2.4 massima), ma resta l'alta pressione. La situazione cambia il giorno 28, quando si instaura una circolazione che da decenni non si vedeva. Una goccia fredda nord-atlantica entra nel mediterraneo portando neve nelle regioni di nord-ovest, compreso l'Appennino piacentino, lasciando però all'asciutto la pianura (vedi foto). Nei giorni successivi la zona depressionaria così formatasi risucchia l'aria fredda che l'anticiclone russo, a cui va a collegarsi l'alta pressione delle Azzorre, aveva sospinto fino alle porte del continente europeo, creando così una delle circolazioni più fredde che possono interessare l'intera Europa. Il giorno 30 la minima scende a -4.5, il 31 la prima vera nevicata della stagione, cadono 9 cm fino a mezzanotte con temperature ampiamente negative, per proseguire poi il giorno successivo. Media del mese 1.5, cadono 11,3 mm, 9 cm di neve, le minime negative sono 28, 2 le giornate di ghiaccio.
bulletFebbraio - Primo giorno del mese sotto la neve, la giornata è di ghiaccio (-4.1 e -1.7) , cadono 13 cm. Nella notte seguente cade una residua nevicata di 2 cm (vedi foto), la sera successiva con il cielo sereno si scende a -10, la mattina del 3 si registra -12.1, e quella del 4 -14.2, alla sera inizia una leggera nevicata che termina il giorno seguente con 1 cm di accumulo. Il giorno 6 è storico, si toccano i -15.9 di minima con un po' di nebbia al mattino, la massima è di -4.7 gradi. Nella notte seguente si scende solo a -14 poiché si annuvola e durante la giornata cadono altri 9 cm di neve leggerissima. Il giorno 8 dopo una minima di -10.7 la temperatura torna in positivo dopo 210 ore. Nella notte tra il 9 ed il 10 un bellissimo blizzard spazza il piacentino, cadono 12 cm di neve e si formano cumuli alti mezzo metro, alla sera riprende una debole nevicata che a fasi alterne prosegue il giorno successivo lasciando altri 2 cm di neve. Il giorno 12 si scende nuovamente a -11.5, complessivamente nella prima metà del mese si contano 12 giornate di ghiaccio. Quando tutto sembra finito il giorno 20 un colpo di coda riporta la neve su tutto il piacentino, con le caratteristiche di una vera e propria bufera sulle colline (vedi foto), ma è l'ultimo sussulto invernale del mese, la temperatura risale fino ai +18,4 del giorno 24. Media del mese comunque negativa -0.5 (circa 4 gradi sotto la norma) impressionante la prima decade con una temperatura media di -6.44, 22 sono le minime negative cadono 39 cm di neve per 32 mm di pioggia equivalenti.
bulletMarzo - Il mese inizia in un regime di alta pressione, il giorno 2 si superano per la prima volta i 20 gradi (+21.3), poi tra il 5 ed il 6 ritorna l'inverno cadono quasi 20 mm in pianura e nevica dai 500-600 mt. con misure importanti sul crinale, oltre 50 cm. Il giorno 7 si ritorna sotto lo zero (-1.7). Ma il mese non offre più nulla, l'anticiclone domina incontrastato ed il caldo comincia a farsi sentire fuori stagione +26.1 il giorno 30. Media del mese 11.6 (oltre 3 gradi sopra la norma) 3 le minime negative, 20.1 i mm d i pioggia
bulletAprile - Finalmente cessa il dominio dell'alta pressione, ritornano le piogge e le temperature rientrano nella norma, il giorno 9 la minima scende a +0.9 con un po' di brina nei prati. Il giorno 11 nevica sulle cime appenniniche, e cadono 25 mm in pianura, la mattina successiva ritorna la brina sui prati ancora +0.9. Il giorno 15 cadono 44 mm di pioggia ed il 24 la neve imbianca le cime appenniniche oltre i 1500 mt. La massima si registra il giorno 28 con +26.2 , la media del mese è di +12.1 (nella norma), le precipitazioni ammontano a 115 mm.

Se escludiamo quelle 3 settimane dalla fine di Gennaio al 20 di Febbraio, l'inverno è stato dominato dall'anticiclone, estremamente siccitoso e relativamente mite, un disastro sulle Alpi, impianti chiusi in anticipo per la scarsità di neve ed l'esaurimento delle scorte idriche nei bacini per produrla artificialmente. Quelle 3 settimane però sono da ricordare, era dal 1985 che non faceva così freddo, che la copertura nevosa restava intatta per settimane anche sui versanti al sole, che non si respirava quell'aria siberiana così a lungo, però si contano i danni per il gelo, tubature ghiacciate, piante rinsecchite, non si è salvato un gelsomino in tutto il piacentino.

 

 

 

 

 

 

Su | Ricerca dati | Dati analitici rilevati | Dati in tempo reale | Inverno 2002-2003 | Inverno 2003-2004 | Inverno 2004-2005 | Inverno 2005-2006 | Inverno 2006-2007 | Inverno 2007-2008 | Inverno 2008-2009 | Inverno 2009-2010 | Inverno 2010-2011 | Inverno 2011-2012 | Inverno 2012-2013 | Inverno 2013-2014 | Inverno 2014-2015 | Inverno 2015-2016 | Inverno 2016-2017 | Inverno 2017-2018 | Inverno 2018-2019 | Inverno 2019-2020 | Inverno 2020-2021

Ultimo aggiornamento: 10-11-18